Si aprono oggi a Pizzo, nel Santuario di S. Francesco di Paola, i solenni festeggiamenti in onore di Maria SS. del Miracolo, Avvocata dei Minimi e Madre della Conversione.

Il 20 gennaio, giorno della festa, sarà preceduto da un triduo di preghiere che sarà rispettivamente guidato Don Angelo Facciolo della Comunità di Vazzano, gemellata con quella napetina; da Don Pietro Carnovale, della Parrocchia S. Famiglia in Vibo Valentia, e dall’arcipretre Don Pasquale Rosano, attuale parroco di San Giorgio a Pizzo.

Il giorno della festa, alle ore 12 ci sarà la commemorazione dell’Apparizione, avvenuta a Roma, nella basilica di S. Andrea delle Fratte, sede della Curia generalizia dei Minimi, ove lo scorso 8 dicembre si è recato in visita papa Francesco, in occasione del 175° anniversario di questa mariofania.

Nel pomeriggio, alle 15.30, ci sarà dapprima l’omaggio floreale da parte dei bambini di Pizzo, seguito dalla benedizione e dall’atto di affidamento defli stessi alla Madonna del Miracolo. Al termine del rito, ad ognuno di loro sarà consegnata come ricordo una Medaglia Miracolosa.

Alle ore 18 ci sarà, infine, la solenne concelebrazione presieduta dal M.R.P. Antonio Bottino, attuale Vicario della Curia Provinciale dei Minimi di Calabria, e il Rosario “au flambeaux” per le principali vie cittadine. Col rientro della sacra icona nel Santuario avrà ufficialmente termine l’anno mariano dei Minimi, indetto appositamente lo scorso anno in coincidenza dei 175 anni dell’apparizione della Vergine al francese Alfonso Ratisbonne (1812-1884), a seguito della quale si convertì istantaneamente al Cattolicesimo e, ricevuta l’ordinazione sacerdotale, si dedicò insieme al fratello all’apostolato per la conversione degli Ebrei.

Share This